La squadra di coach Sidoti si trova adesso al secondo posto in classifica.

È stata una partita sudata, intensa, un vero è proprio derby che ha visto vittorioso lo Sport È Cultura che, con il risultato di 62-60, batte la Costa e rimane imbattuta in casa a due giornate dalla fine del campionato e vede, ora più che mai, i playoff per la promozione in serie B. Grande l’entusiasmo a fine gara, dal coach, ai giocatori, fino a tutto lo staff. Una soddisfazione incredibile, un secondo posto guadagnato sul campo fino all’ultimo secondo. Con Cefalù vittoriosa in casa con il Cus Catania, questo risultato colloca Patti al secondo posto in classifica e, l’eventuale vittoria dei ragazzi di coach Sidoti la prossima giornata contro Gravina, potrebbe sancire matematicamente l’accesso ai playoff.
Patti parte con Giorgio Busco, Custis, Bolletta, Costantino e Saintilus. La Costa risponde con Danna, Di Loreto, Marinello, Ferraro e Fall. Il match è subito intenso: un po’ di errori al tiro da entrambe le parti, difese forti che fanno già presagire l’importanza dell’evento e la posta in palio. Custis si sblocca mettendo dei canestri importanti, Bolletta è attento da entrambi i lati del campo e il capitano Costantino non si risparmia in difesa ruotando anche sugli esterni avversari. Danna esce dalla partita per infortunio, Saintilus a tratti fa vedere di che pasta è fatto e si rende protagonista del primo mini-vantaggio di Patti alla fine del primo quarto (15-11). Gli ospiti provano a gestire al meglio le maggiori rotazioni a disposizione, in modo da mantenere la tensione alta sia in attacco che in difesa ma Patti è concentrata e allunga ulteriormente nel finale della prima metà di gara (36-28). Le minori rotazioni dello Sport È Cultura (Alessandro Sidoti fuori per febbre) condizionano i cambi e le scelte di coach Sidoti e, pochi minuti dopo l’inizio della terza frazione di gioco, Custis esce dalla partita per raggiunto limite di falli (4° e 5 ° fallo in un amen), proprio come all’andata. È proprio qui che il gruppo esce fuori non scomponendosi e, lavorando minuziosamente in difesa, riesce a colmare il gap lasciato dall’uscita forzata del miglior realizzatore del campionato (28,6 punti di media). Con alcune buone giocate offensive nel finale di quarto, la Costa riesce a limare il -12 subito e si porta a 8 punti dai padroni di casa quando la sirena suona la fine del terzo quarto (48-40). Negli ultimi 10 minuti Patti sembra in pieno controllo, arrivando pure a raggiungere i 14 punti di vantaggio con una tripla di Saintilus e un canestro da due di Bolletta, ma la Costa non ci sta e con maggiore lucidità riesce a macinare gioco, recuperando palloni e punti, ristabilendo la parità a 30 secondi dalla fine con due tiri liberi di Fall (60-60). Nel finale, a 5 secondi dalla fine della gara, Giorgio Busco riesce a guadagnarsi due liberi e con con una freddezza da veterano li realizza portando a +2 la propria squadra. Nell’ultima azione Condello disegna una rimessa per Marinello, ma lo show alto non permette un tiro per la guardia della Costa costretta a scaricare per Sgrò che, tutto sommato, prende un buon tiro ma la palla finisce per toccare solo il ferro e il match finisce con il risultato di 62-60. Una partita forse non delle più belle tecnicamente, ma sicuramente una delle più coinvolgenti a livello emotivo, soprattutto per la posta in palio.
Ottimo l’impatto della panchina, specie nelle rotazioni difensive, che è riuscita con enorme sacrificio a compensare l’assenza per metà gara di Custis, con un buon Saintilus (ma non stellare come al solito) e con una grande prova di Bolletta e Costantino. Adesso i playoff sono più vicini, se il 10 aprile dovessero arrivare i 2 punti contro lo Sport Club Gravina significherebbe aver raggiunto un risultato importante, prestigioso e non preventivato ad inizio stagione, soprattutto con questa nuova formula adottata per la C Silver. I playoff sono vicini, oggi più che mai.

Tabellino

Parziali: 62-60 ( 15-11 / 21-17 / 12-12 / 14-20)

Sport È Cultura Patti: Costantino 10, Bolletta 15, Busco M. 3, Santilus 15. Custis 15, Busco G. 4, Ettaro, Lumia, Marabello n.e., Mazzullo n.e., Sidoti Ale n.e.  All. Pippo Sidoti

Costa D’Orlando: Marinello 9, Danna, Di Loreto 9, Carpinteri 5, Leonzio 3, Ferraro 4, Sgrò 9, Fall 15, Antinori 6.  All. Giuseppe Condello

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.